Eccovi la lista degli agenti cancerogeni della IARC (International Agency for Research on Cancer).
Sono in lingua inglese ed in ordine alfabetico.

http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/ClassificationsAlphaOrder.pdf

Gli agenti sono divisi in quattro classi principali:

1: Sicuramente cancerogeni per l’uomo (evidenze concrete sull’uomo)

2A: Probabili cancerogeni (evidenze concrete su animali da laboratorio)

2B: Possibili cancerogeni (evidenze incerte su animali da laboratorio)

3: Sospetti cancerogeni (pochissime evidenze certe, ma agente comunque sospetto).

Lunghetta vero?

In questa lista compaiono alcuni additivi alimentari, tra cui il BHA (antiossidante), la carragenina (addensante), 3 coloranti, nello specifico: E110 (giallo arancio), E122 (azorubina), E133 (blu brillante) ed un edulcorante, la saccarina. Tutti questi agenti sono nel gruppo 3, ad esclusione del BHA che si trova nel gruppo 2B.

Non vi è invece traccia di altri edulcoranti molto discussi, cioè l’aspartame e l’acesulfame K.

Ma tutte le altre sostanze?

Molte di queste sono di origine naturale. Nella lista troviamo infatti, tra gli altri, il limonene, ed il nome dice tutto su dove lo si può trovare, ed alcune molecole presenti nel caffè.

Vi starete ora chiedendo quali sono tra queste le sostanze più pericolose, quelle da evitare maggiormente. Ecco qui: se cliccate sul link sottostante, gli agenti cancerogeni compariranno ora in ordine di gruppo, e dunque quelli più pericolosi (gruppo 1), in cima alla lista:

http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/ClassificationsGroupOrder.pdf

Quelli che balzano alla vista per primi sono le bevande alcoliche, il fumo di tabacco, le aflatossine (delle tossine prodotte da muffe che possono essere presenti su alimenti contaminati dalle stesse), alcuni virus (epatite B e C), e le radiazioni ultraviolette.

Alcune di queste sostanze, tra le più pericolose, si possono dunque evitare.

Per quanto riguarda le altre, nello specifico quelle eventualmente presenti negli alimenti, non facciamoci prendere dal panico e leggiamo queste informazioni sempre con una buona dose di realismo. E ricordiamoci sempre che:

– è la dose a fare la differenza

una sostanza naturale non è per forza sicura ed una sostanza artificiale non è per forza dannosa.


LA CARNE ROSSA NELLA LISTA 1 DEI CANCEROGENI IARC: LEGGI L’ARTICOLO.

Annunci