Il topinambur è una pianta originaria del nord America che possiede dei fiori giallo-dorati e che fiorisce verso fine estate.

 

topi1.jpg
La pianta di topinambur presenta degli sgargianti fiori gialli

 

La parte edibile è il tubero, che ha un aspetto ed una composizione nutrizionale simile a quella delle patate. Il tubero di topinambur contiene infatti circa 17 grammi di carboidrati su 100 g., di cui circa 10 grammi sono zuccheri, pochissime proteine e non contiene grassi. E’ dunque considerabile un alimento fonte di carboidrati.

 

Topinambur (helianthus tuberosus)
Il topinambur ha un aspetto e valori nutrizionali simili alla patata

 

Questo alimento presenta alcune proprietà nutrizionali molto interessanti:

  • E’ ricco in molti minerali, in particolare potassio, magnesio, fosforo e ferro, minerali che non abbondano in molti alimenti, percui il topinambur ne può rappresentare una buona fonte. Con i suoi 429 mg su 100 g. presenta più potassio della banana, che si ferma a 358 mg su 100 g.
  • E’ ricchissimo in inulina, un tipo di fibra che nel nostro organismo agisce come prebiotico, ovvero come sostanza in grado di aumentare la flora batterica positiva dell’intestino e contemporaneamente ridurre la quantità di batteri nocivi, regolarizzando così la funzionalità intestinale e migliorandone lo stato di salute.
  • Sempre grazie all’inulina, il topinambir sembra in grado di controllare il livello di glucosio nel sangue ed è dunque un buon alleato nell’alimentazione dei diabetici.

Il topinambur è una fonte di carboidrati priva di glutine e per tanto utilizzabile dai celiaci.

 

topi3
Grazie all’inulina, il topinambur può migliorare lo stato di salute dell’intestino

 

Il topinambur si presta a vari tipi di consumo, sia nel suo intero come ingrediente principale di un piatto, come in una vellutata, o come contorno ad un piatto proteico (come usereste le patate): può essere cotto al vapore, bollito, cotto in padella. E’ anche utilizzabile come ingrediente secondario, ad esempio a crudo in insalata o per fare un risotto.

 

 

 

Fonti:

– Fermentation of purple Jerusalem artichoke extract to improve the alfa-glucosidase inhibitory effect in vitro and ameliorate blood glucose in db/bd mice. Nutr Res Pract. 2016 Jun;10(3):282-7. doi: 10.4162/nrp.2016.10.3.282. Epub 2016 Mar 2.
– Jerusalem artichoke (Helianthus tuberosus), Fresh, raw,
Nutrition Value per 100 g, (Source: USDA National Nutrient data base)

Annunci