Molti di voi avranno probabilmente già sentito parlare del gomasio. Il gomasio è un condimento a base di semi di sesamo (in giapponese “Goma”) e di sale (in giapponese “Shio”).

Il gomasio rappresenta un’ottima alternativa al sale da cucina e può essere utilizzato, proprio come il sale, per insaporire tutti i vostri piatti, sia i primi piatti come la pasta ed il riso, sia le verdure o l’insalata.

Il grande vantaggio è dato dalla minore presenza di sodio: nel gomasio infatti, il rapporto tra semi di sesamo e sale è generalmente di 7:1. Allo stesso tempo il gomasio è in grado di insaporire le vostre pietanze. Meno sale dunque e più salute. Anche grazie al fatto che i semi di sesamo sono ricchi in minerali e in grassi monoinsaturi, buoni per la salute.

 

gomasio

 

Il gomasio è acquistabile già pronto, ma è anche possibile farlo in casa. Questi gli ingredienti e la procedura:

– Sciaquare i semi di sesamo in acqua fredda e scolarli per bene
– Tostarli in forno a 100°C per 15 minuti
– Lasciare raffreddare i semi di sesamo, successivamente porre il sale (1/7 rispetto alla quantità dei semi di sesamo) in un mortaio, aggiungere i semi di sesamo raffreddati e pestare con un movimento circolare.

Il gomasio può essere conservato in un barattolo per chiuso per una settimana.

Utilizzate sale marino integrale o sale iodato.

Non esagerate con l’utilizzo del gomasio in quanto, pur contenendo dei grassi “buoni”, i semi di sesamo contengono una buona quantità di materia grassa.

 

Annunci