Quasi tutto il riso coltivato in Italia appartiene alla sottospecie japonica, che a sua volta si divide in 4 tipologie:

  • Risi comuni
  • Risi semifini
  • Risi fini
  • Risi superfini

Il riso superfino è quello più ricercato soprattutto per cucinare degli ottimi risotti. In questa tipologia troviamo infatti i risi più noti tra cui l’Arborio, il Roma ed il Carnaroli.

 

carnaroli.png
Il Carnaroli è la varietà più ricercata per degli ottimi risotti

 

Quando, al supermercato, andiamo ad acquistare il riso Carnaroli, potremmo però in realtà acquistare un prodotto diverso. Questo perché, secondo la legge, ad ogni gruppo possono appartenere varietà diverse di riso, senza la necessità che queste vengano specificate.

Quando compriamo il riso Carnaroli dunque, quella confezione potrebbe contenere in realtà il riso Karnak.

 

karnak
Sono pochissimi i produttori che specificano il nome della varietà Karnak

 

Cos’è il riso Karnak? E’ una varietà di riso derivante dal Carnaroli, creato da uno scienziato italiano ed ottenuto tramite mutagenesi (irraggiamento dei semi con radiazioni). Il riso Karnak ha una resa agricola molto maggiore rispetto al Carnaroli e per questo motivo le superfici coltivate a Karnak stanno aumentando velocemente, tanto che oggi quasi la metà delle superifici di riso sono coltivate a Karnak. Questo significa che, su due scatole di riso Carnaroli che acquistiamo, una potrebbe contenere riso Karnak.

I chicchi del Karnak sono pressoché identici al Carnaroli come aspetto, quindi la differenza non è riconoscibile. E per quanto riguarda il gusto? Probabilmente, un consumatore convinto di mangiare Carnaroli non si è mai accorto di star consumando una varietà di riso diversa! In realtà qualche piccola differenza in termini di gusto e di cottura potrebbe però esserci.

Non vi è assolutamente alcun rischio per la salute nel consumare il riso Karnak, ma sarebbe comunque bello poter sapere esattamente ciò che stiamo consumando.

 

 

 

Bibliografia:

  • http://bressanini- lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2015/05/28/l%E2%80%99arborio- mai-mangiato- e-forse- neanche-il-carnaroli/
  • Legge 18 marzo 1958 n. 325, Disciplina del commercio interno del riso. Decr. MI.P.A.A.F. 30.9.16
  • Zaccaria.com
Annunci